FERRO DA STIRO DA VIAGGIO: IL MODELLO “MINI”

>Una novità piuttosto recente nell’ambito dei ferri da stiro è rappresentata dai ferri da stiro “da viaggio”, quelli cioè, che per maneggevolezza, praticità e comodità, sono indicati ad essere messi in valigia quando ci si allontana da casa. La principale caratteristica di questi ferri da stiro, come facilmente intuibile, sta nelle dimensioni ridotte dell’oggetto in sé e della piastra; ne esistono due tipologie principali, quelli “mini” e quelli con manico pieghevole.

In questa sede analizziamo brevemente la categoria “mini”.

Il nome stesso non lascia adito ad alcun dubbio: i ferri da stiro da viaggio “mini” sono davvero piccoli, pertanto facilmente gestibili, in grado di trovare posto, è sufficiente un angolino, anche nel bagaglio più pieno ed ingombrante.

Indicativamente le dimensioni di un ferro da stiro da viaggio “mini” si aggirano intorno ai 10 centimetri di lunghezza e ancora meno per altezza e profondità, mentre il peso si ferma a pochi grammi; non lasciatevi ingannare dai numeri ridotti però, perché questi piccoli ferri da stiro, pur trattandosi, chiaramente, di un prodotto di “emergenza”, sono in grado di assicurare risultati impeccabili.

I ferri da stiro da viaggio “mini” non sono ancora disponibili in molti modelli nel mercato attuale, ma vista la loro indiscutibile efficacia, se ne può ipotizzare un cospicuo incremento già nell’immediato futuro.

Il prezzo dei ferri da stiro da viaggio “mini” è indicativamente compreso tra i 20 e i 50 euro, cifra con la quale è possibile assicurarsi un modello delle migliori marche, che di certo non deluderà le aspettative del compratore.

A chi conviene l’acquisto di un ferro da stiro da viaggio “mini”?

Ovviamente a tutti coloro che viaggiano molto per lavoro o piacere, che desiderano essere a posto in ogni occasione senza essere di volta in volta costretti a rivolgersi alla lavanderia di turno.