Garcinia Cambogia: perché tanta pubblicità?

La Garcinia Cambogia è da tempo associata ai migliori rimedi per perdere peso in poco tempo. Conosciuta anche con il nome di gumma gutta, questa pianta genera un agrume ricco di acido idrossicitrico (HCA), da tempo utilizzato per il condimento degli alimenti dalla popolazione locale, e negli ultimi anni trasformato in un potente integratore dimagrante per i consumatori dell’occidente. Ma funziona davvero? Quali sono i benefici dell’HCA? E quali gli effetti collaterali? Il motivo di tanta attenzione verso questo prodotto è principalmente che chi ne ha fatto uso ne è rimasto davvero entusiasta. Vediamo perché.

Garcinia Cambogia: come agisce l’acido idrossicitrico?

Innanzitutto, il primo aspetto che ha condotto la gummi gutta verso il successo è la sua naturalità. E’ infatti la buccia dell’agrume stesso sopramenzionato a contenere l’acido idrossicitrico. La garcinia non ne è, dunque, che un semplice estratto.

Premesso questo, ciò che più ha impressionato ricercatori e consumatori è la capacità dell’acido idrossicitrico di inibire il senso di fame.

Effettivamente, a pensarci bene, non sono pochi quelli che, intrapreso un percorso di dieta, hanno grosse difficoltà a respingere il richiamo della fame. Bloccando l’appetito, l’HCA consente all’organismo di sentirsi sazio, anche se l’alimentazione cambia e, nella fattispecie, diminuisce.

Il maggior lavoro, però, l’HCA lo svolge nell’apparato digerente. Dove esercita un’altra importantissima azione inibitoria. In questo caso contro l’enzima citrato liasi. In tal modo, l’acido idrossicitrico blocca la trasformazione degli zuccheri ingeriti in grassi, favorendo l’espulsione di quelli in eccesso.

Dunque, con la garcinia il metabolismo accelera, ma anche la produzione di serotonina. Per chi non lo sapesse, quest’ultima rappresenta il cosiddetto ormone dell’umore. Il paziente si sente così anche più felice. Ha meno fame. E perde peso più velocemente.

Infine, essendo anche un gastroprotettore, l’HCA riequilibra i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

Gummi Gutta: quali rischi?

Da un punto di vista organico, il corpo non corre alcun rischio assumendo acido idrossicitrico. Anzi, al contrario, la sostanza non può che fare bene.

Qualche intoppo, paradossalmente, potrebbe essere riscontrato nella fase di acquisto del prodotto. Dopo averne valutato i benefici, è ora ovvio il motivo per il quale attorno a questa sostanza si è creato un grosso giro pubblicitario. E purtroppo, non mancano le aziende fittizie che propongono solo imitazioni di questo ottimo integratore.

La garcinia cambogia deve essere pertanto acquistata solo dai rivenditori autorizzati online. Gli unici in grado di fornire delle compresse correttamente composte.

Avvertenze: si sconsiglia l’assunzione di acido idrossicitrico in gravidanza o in presenza di patologie gravi come il diabete e l’Alzheimer.