Problemi di coppia: consigli per superarli

Ovviamente, ogni coppia ha le sue caratteristiche particolari e ogni persona è un mondo a sé stante, ma paradossalmente alcuni disguidi, alcune liti si ripropongono in maniera generica in quasi tutte le coppie. In questo articolo vi spiegherò come superare i problemi di coppia, nel tentativo di aiutarvi nella vostra situazione. Ovviamente, si tratta di consigli generici che sono applicabili ad ogni contesto, ma se avete problemi più gravi e profondi dovrete cercare da soli la risposta più adatta, nel vostro cuore… positiva o negativa che sia, una volta presa una decisione su come comportarvi e come reagire a determinate situazioni vi sentirete molto più felici!

Se ritenete che il problema sia passeggero, i consigli da seguire sono pochi e semplici: basta ritrovare la calma, prima di tutto in sé stessi e in seguito nella coppia. Dovete arrivare alla consapevolezza che urla e piatti rotti non portano a una progressione positiva, anzi aumentano palesemente la tensione il tutto non farà che peggiorare. L’unica soluzione è quella di sedersi, davanti un pranzo, una cena o un caffè e spiegare all’altro che di questo passo le cose non si metteranno al loro posto. Bisogna cercare di venirsi incontro, trovare un compromesso, accettare il fatto che per capirsi a volte bastano poche parole di spiegazione piuttosto che silenzi freddi e lunghi o urla incattivite ed insulti.
Dovete mettere in chiaro qual è il problema e discutere le varie possibili soluzioni, vedrete che in questo modo la vostra volontà di stare assieme verrà a galla e potrete ritrovare la pace.
Ci sono però problemi più gravi a cui far fronte. In certe occasioni, capita che uno dei due sia più maturo dell’altro e nascano delle incomprensioni profonde. In questo caso, dovete capire se è un problema momentaneo oppure no. Spesso, le persone cambiano dopo anni, oppure mai. Dovete esaminare qual è il limite a cui potete arrivare o di non sprecare il vostro tempo, coscienti del fatto che non c’entra nulla la superiorità (o l’inferiorità), ma è solo una questione di lunghezze d’onda differenti.

Non bisogna avere gli occhi coperti e far finta che tutto vada bene, piuttosto cercate di essere il più oggettivi possibili. Stessa cosa in caso di tradimento; in queste occasioni, ciò che viene a mancare la fiducia nei confronti del proprio partner. In tal caso, tutto dipende dal proprio carattere e dalle condizioni contingenti. Riflettete attentamente e decidete se siete disposti a ricominciare da capo, a ricostruire un castello da zero, consapevoli del fatto che la strada sarà lunga e in salita, ma fatelo analizzando anche bene la situazione. Il vostro partner potrebbe ripetere “l’errore” e a rimetterci sarete voi.
L’importante, dunque, è sempre saper guardare alle cose in maniera oggettiva, o almeno provarci anche tramite consigli da parte di terzi (meglio se non si tratta di persone a voi care, che potrebbero prendere la loro posizione in vostro favore) e di comunicare in maniera serena e quanto più chiara possibile. Solo in questo modo la relazione sarà duratura e solida.